A Rumo si lavora alla casa rangers con il sorriso”

A quelli che mi dicevano come fa il gruppo rangers a continuare quando te non ci sei più? Ecco la risposta con i fatti. In questo weekend è partito dalla Maddo un pulmino pieno di baldi giovani alla volta di Rumo per lavorare. La cosa bella che hanno incontrato alla casa Silano e Teresina che tagliavano legna per noi. E mia mamma che la accatastava meglio che la sua legna a casa sua. Lucio a fare la zoccolo in legno alla casa che mancava. I baldi giovani  hanno dato l’impregnante  a tutta la casa e non solo. Hanno trovato un tempo meraviglioso e tutto senza P. Modesto. Ecco il miracolo della vita. Sembra che fra poco arrivi anche il progetto del campo due con il campo da gioco progettato dal Vender Gianni che ha disegnato la nostra casa. Con tanta legna  viene la voglia di andarci con la neve e qui non ci sono dottori che tengono. E’ senza ombra di dubbio il più bel tesoro dei rangers, il più bel sogno che ha messo le ali. Ora le cene, la prima, lunedì 10 ottobre al ristorante Montallegro, il raccolto andrà per il prato due. Più siamo prima il prato diventa nostro. lavor-a-rumo

Author: Padre Modesto Paris

Share This Post On