Grazie agli amici gigliesi: il miracolo della vita continua!

La prima volta in cui sono stato ricoverato al Centro Neuromuscolare “Nemo” di Arenzano ho scritto, quasi di getto,  il libro “Il miracolo della vita”.

Le parole mi sono sgorgate, come un fiume in piena, dal cuore in un momento in cui, visto il mio stato di salute precario,  ho voluto celebrare la vita e tutti i motivi per cui vale la pena assaporarla appieno in ogni istante.

Ne sono state stampate 1000 copie la prima volta e altre 1000 pochi giorni fa e mi fa molto piacere notare che in  tantissimi lo hanno richiesto, letto e apprezzato.

Molti, poi, hanno dato un’offerta che è stata utilizzata per la  realizzazione della “Casa Sogno” a Rumo in Val di Non, una casa costruita per ospitare i ragazzi dei Rangers, le famiglie e tanti altri gruppi che ne facciano richiesta.

Mi rivolgo, in particolare, agli amici gigliesi che, con la generosità e la sensibilità dimostrata attraverso “Il miracolo della vita”, hanno contribuito anch’essi a quel piccolo miracolo che si chiama “Casa Sogno”.

Un grazie di cuore, quindi, agli amici gigliesi e a tutte le altre persone che, leggendo il mio libro, hanno trovato almeno un motivo per dire che la “vita è un miracolo”.

il-miracolo-r

Author: Padre Modesto Paris

Share This Post On