Gruppo Rangers Madonna dei Poveri: si inizia alla grande!

Ricordo quando al campo a Rumo sono venuto in BCS a trovarvi per la giornata separata a TORUMO. Quel cartellone con il programma e i nomi scritti di chi si vuole impegnare, spero con tutto il cuore che quel manifesto venga reso vivo in questo  anno dal si di ognuno di voi. Poi la caspula con i vostri sogni da riscoprire fra cinque anni. Anche qui che bello sognare che ci saremo tutti fra cinque anno a TORUMO a far festa. Al campo vi ho visti belli e allegri. Decisi e sempre al lavoro. Abbiamo parlato anche di assenze pesanti che però non hanno inciso sul risultato molto positivo del campo Rumo 2016. Sono rimasto commosso del vostro affetto che mi avete dimostrato e mi ha dato molta forza. Spero un giorno di  poter far ritorno a Collegno per rivedere la vostra sede e incontrare voi e i vostri genitori. L’impegno rangers condizione la vita di tutti i giorni e anche le nostre scelte. Forse per questo che alcuni lasciano il gruppo. Ho sentito che volete fare un nuovo spettacolo. Dai mettetevi subito al lavoro. Vi chiedo anche un piccolo piacere. Cercate di collaborare con InSIemeXcon:.  So che è non è facile, ma anche qui con un po’ di impegno, da entrambi le parti,  diventa possibile e tutto poi gira meglio. Tutto parte dalla riunione il lunedì sera e da quelle congiunta con inSiemXcon:. Se in questi due incontri regna la serenità nel rispetto reciproco dei due gruppi autonomi e distinti, tutto diventa più semplice anche quelle iniziative molto faticose come il Nat@le che sia TALE e la festa del volontariato e Grazie mille. P. Modesto. le rose di S. Rita. Quando si da d’accordo la fatica si alleggerisce e le persone si avvicinano e poi rimangono. Tutto il resto viene molto dopo! Siete i primi a dare il via a questo nuovo anno con l’inizio nel prossimo weekend. Vi aspetto alla Maddo per la due giorni, fra giorni usciranno le date precise. Non chiede di riprendere il PARA ma di mandarmi una o due foto che poi metto io sul nostro sito www.movimentorangers.com   Un saluto a tutti voi, uno per uno. Ho davanti i vostri volti, i vostri sorrisi, la vostra serenità. Ancora grazie. Ho chiesto di essere la mi voce  e il mio bastone. Potete farlo tranquillamente tutti, grandi e piccoli. La mia situazione sembra stabile, ora ho accanto Mamadu del Senegal che mi fa anche da autista. Spero un giorno di fare un viaggio fino a Collegno con la mia MOdy One, la mia BCS e alla guida Mamadù. Alla fine del mese inizio una sperimentazione per fermare questa SLA. Ci credo! Credeteci anche voi!coll

Author: Padre Modesto Paris

Share This Post On