“La due giorni” per non dimenticare e per gli “assenti”

La due giorni 25 -26 ottobre 2014

La “due giorni” ci ha visti protagonisti il 25 e il 26 ottobre alla Maddo: Torino, Spoleto, Sestri e Genova tutti inSIeme….appassionatamente.

Da Spoleto Rita ha portato un bel foglio A3 con tutte le date fino ad agosto 2015, per parlarne InSIeme.

Nelle attività future sarà molto importante NON SORMONTARE le date delle attività locali che vedono la figura di Modesto interagire coi ragazzi e le famiglie.

Anche i Campi Estivi e gli abbinamenti saranno decisi oggi.

Il Vangelo che accomuna tutti i Gruppi è quello di Giovanni 10, 1-5: il Pastore riconosce le sue pecore e cammina fra di loro.

I briganti sono fra di noi, ma il guardiano vigila e li riconosce.

Modesto parla del suo ingresso alla Maddo a 13 anni e ricorda tutte le sue tappe.

All’interno dei Gruppi ci sono le persone positive che “trovano” le soluzioni ai problemi e chi all’interno dei Gruppi i problemi li pone ma si ferma.

C’è più paura se un Gruppo si chiude all’interno perché poi implode.

C’è bisogno di forze, anche nuove, che aiutano i vari Gruppi ad ESPLODERE.

Non siamo pochi: il miracolo lo fa il Signore, che ci aiuta a risolvere i problemi.

Il Trentesimo ci aiuta a capire che I SOGNI DIVENTANO REALTA’.

All’interno dell’Ordine degli Agostiniani Scalzi Modesto dice che è ancora SOLO.

Con i ragazzi ed i giovani quello che conta è AMORE ed AFFETTO.

Negli adulti idem.

La fede nostra è la fede alla “Papa Francesco” e deve continuare ad esserlo.

La Carità deve entrare nei nostri cuori.

Chi ha la fede da “messa della Domenica” continui pure ma ci vuole impegno.

Chi va deve rispettare chi non va.

La situazione di molte nostre famiglie è disastrosa ma bisogna insistere.

In nessun Gruppo c’è chi canta vittoria ma c’è chi lavora a testa bassa.

In ogni Gruppo ci sono i “processi” ma……. chi è senza peccato scagli la prima pietra.

Nessuno di noi è in PANCHINA……grazie a Papa Francesco nessuno di noi è fuori gioco.

Nel 2016 ci saranno i “giovani” per i giovani.

A Torino a CampoVolo ci sarà il Papa e Collegno lo accoglierà

La droga degli sfigati è …..

Ai giovani Modesto chiede: “…fatemi sognare ancora!!!”

Ci saranno due forti iniziative al mese: un lunedì al mese cena e Vespri alla Maddo.

Al Righi Messa, incontro con la famiglia, pranzo InSIeme e non solo.

Modesto dice: “Chiamiatemi se vi sentite in difficoltà: io ci sarò.

La Festa del VOLONTAriato ci sarà sempre ed ancora, guai non si facesse.

Anche se non ci sarà nessuno, se ci sarà freddo…..le sconfitte ci porteranno alla vittoria.

Andiamo dove c’è la gente.

Il Campo Neve che non si farà…………per Modesto è una perdita.

I Campi Estivi vanno bene così.

I Campi Primavera….. si vede solo Genova.

Romania: continuare ed aprire alle Famiglie di Millemani.

Camerun: quest’anno, per ovvi motivi, non si farà.

A Luca, il suo meccanico…………..solo GRAZIE.

Il GRAZIE Modesto lo estende a tutti, serenamente.

Ora ogni Gruppo avrà tre minuti per parlare del proprio Gruppo.

SPOLETO: 30 – 35 componenti.

La Ranger Fest è stata una bomba, la e sarà ripetuta.

Il Convegno è andato molto bene e stanno già carburando.

Si stanno preparando x il nuovo spettacolo di Natale.

InSIEmeSiVola: Rita parla delle attività: SPOCIOCCO è andata bene l’anno scorso ed a novembre sarà riorganizzata.

Colletta Alimentare per aiutare il Banco, con altre realtà spoletine.

Nuovi spettacoli teatrali per creare sinergie.

Sono rientrati in Parrocchia ma ci sono ancora difficoltà….tre piedi, non quattro.

Sono abbastanza soddisfatti.

Le scuole, all’interno del Convegno, non si son presentate….ma ci stan lavorando.

Per Natale che sia tale: 9-10-11-12-13 dicembre.

Chiedono se fosse possibile fare i Campi Estivi delle Famiglie o in una quindicina o nell’altra, non a cavallo.

Buonissima sinergia coi ragazzi.

Nel calendario gite di autofinanziamento, il Parroco di Spoleto è coinvolto.

I Ragazzi si sentono più valorizzati all’interno nella Diocesi che all’interno della Parrocchia.

L’autofinanziamento è stato dirottato, ascoltando Bagnasco, agli alluvionati.

La Nuova Direzione ha come obiettivi il riproporre una maggiore presenza a tutte le attività.

Millemani Madonnetta ha cominciato con una domenica al Righi di riflessione.

Campo Famiglie non è ancora sentito.

Romania: già aperta a tutti ma ci sono ancora difficoltà.

Camerun: non aiutati dall’Ordine; rapporti inesistenti o difficili con gli Agostiniani.

Marco pensa che Modesto sia di casa nei vai Gruppi.

GRS: forze nuove e con Padre Jan  ci sentiamo molto è c’è 1 buon rapporto.

Situazione Gruppi: bimbi nuovi,  nuove collaborazioni con una radio locale.

Alle riunioni c’è una buona partecipazione.

Lo SBARAZZO va alla grande e c’è una buona collaborazione con Mosaico.

Mosaico: grosso gruppo di adulti.

Le attività sono molte spalmate in tutto l’anno, anche in collaborazione coi ragazzi.

Il problema grosso si evince sempre quando i ragazzi arrivano alle Medie.

Le riunioni congiunte ci vedono interagire coi ragazzi.

C’è una buona integrazione con le famiglie nuove.

L’aiuto con Padre Jan è attivo: ci sentiamo ascoltati ma lui non viene troppo spesso alle nostrre riunioni (possiamo quasi dire mai….)

Mosaico ha cambiato fisionomia: siamo nati come aiuto per i ragazzi ma ora abbiamo una nuova fisionomia ed indipendenza, con distacco da quanto ci ha aftto in realtà nascere.

C’è unione ma anche indipendenza.

GRMP: campagna acquisti coi bimbi: pazzescamente buono.

Il passaggio alle medie è sempre o problematico.

La Direzione è buona.

La collaborazione con gli adulti è buona.

A maggio ci sarà il Papa a Torino: previste accoglienza e attività in sinergia; è ancora allo studio.

Insieme xcon: a Collegno c’è stata una ristrutturazione a livello sede nuova.

Grazie a genitori nuovi c’è molto entusiasmo.

Per Natale che sia tale: quest’anno sarà organizzato in un centro commerciale.

Tema delle varie attività annuali: la famiglia.

Rapporto in parrocchia: stabile; all’ultimo Consiglio pastorale c’è stata una buona collaborazione.

Santa Rita è sempre una buona attività; serate materassi idem.

La Luce di Betlemme arriverà al 20 dicembre: vedremo cosa fare.

Guido si accorge che siamo un Movimento fantastico.

Cita una frase di Mark Twain: “Ci sono 2 momenti importanti nella vita di ciascuno di noi: quando si nasce e quando si scopre qual è la propria Missione da compiere.”

Noi appartenenti ai vari Gruppi abbiamo scoperto quale sia la nostra MISSIONE.

I Rangers son cambiati come età: non si può più fare lo stesso clichè: Campo Giovani deve essere un MOMENTO di FORMAZIONE solo per grandi.

Facciamo attività FORTI: il Gruppo ne uscirà migliore.

Il Cammino di Santiago potrebbe essere importante: attività forti che fanno squadra.

La casa di Rumo deve venire USATA, come contenuto FORTE quando saremo lì dentro.

INNOVATORI al passo coi tempi.

Ci può andare anche chi non è del Movimento.

Proposta: Campo Primavera a Rumo, nella nostra casa.

Il sito di Movimento Rangers è sicuro: usiamolo.

Fabrizio ci parla della CASA.

  • Il Papa ci benedice.
  • Il Papa ci approva e pensa a noi x trasformare il mondo.

La casa deve essere un luogo Rangers.

Accoglienza.

La casa è finita e ce la regaliamo.

Per quanto riguarda i permessi……ci siamo. Mancano ancora 14.000 euro.

La cifra NON ci spaventa.

Siamo riusciti a mettere dentro 200.000 euro di offerte.

Grande soddisfazione.

La Casa è………..saper tenere aperte le porte e le finestre. Le persone si devono sentire accolte.

La Fondazione potrebbe essere questa, cioè mettere la Casa dentro la FONDAZIONE: la casa è di tutti. Giuridicamente è mettere la casa al servizio dei Rangers. Obbligatoriamente la Casa sarà gestita come FONDAZIONE

Modesto dice che viviamo in un mondo fantastico: l’Isola che c’è.

Ora, alle 10:30 si parla di DATE e di MOTIVAZIONI.due giorni

Author: Padre Modesto Paris

Share This Post On