La “due giorni” per non dimenticare!

Due giorni alla Madonnetta di Daniela Mosaico!

Sabato 10 ottobre

Ore 17.30 incontro Millemani, ore 19 punto della situazione su Casa Rumo, ore 20 Vespri con P. Angelo, ore 21 cena insieme.DSC01464

Presenti: Alberto, Valmira, Pina N.,Pina P., Adriana, Lucia, Paolo, Daniela, Alberto, Vince, Mina, Pino C., Dino, Isacco, Filippo, Francesca M., Marco M., Paola, Nadia, Ramona, Sabina,  Alberto (Maddo), Stefania, Antonella, Sabina, Luca, Miglio, Rosella, Eleonora ed Antonietta, Francesca N., Marco B.

Argomenti trattati: pulmino di Collegno

Il Comune di Collegno è interessato a mettere a posto il motore del pulmino per un suo progetto, ossia portare a  scuola i bambini dei campi rom. Alcuni di InsiemeXcon: sono favorevoli all’idea, altri contrari. Filippo, che segue la questione, valuterà bene i pro e i contro di questa proposta indagando in Comune e, insieme agli altri, deciderà cosa sia meglio fare.

La casa di Val Berlino

Sta per  essere completata tutta la pratica inerente la Val Berlino: la Parrocchia di S. Nicola di Sestri, su indicazione di P. Carlo, hanno valutato di affidare ai Rangers GRS il diritto di superficie della casa per la durata di 20-/30 anni: ciò significa che la responsabilità è in toto la nostra ma la proprietà resta del Convento di S. Nicola di Sestri. Ora secondo quanto affermato da Alberto, che sta seguendo la pratica e che vorrebbe essere affiancato da un comitato, come per la casa Rumo, i passi successivi sono quelli di andare da un notaio per registrare l’atto e il tutto comporterebbe una spesa di circa 2/3.000 €. Bisogna stabilire, pertanto, chi paga e in che modo. Una volta che la gestione della Val Berlino è la nostra si possono eseguire alcuni lavori necessari, avvalendosi anche della collaborazione dei contadini “vicini di casa” e dare la casa a gruppi scout per bivacchi ricavandone, così, piccole somme che servirebbero per le spese di gestione. Assieme alla Casa di Rumo potrebbe essere, inoltre, pubblicizzata su internet.

Da stabilire un incontro con il GRS per affrontare l’argomento.

Chiodo

Alberto ha fatto una presentazione della situazione finanziaria del giornale che è buona anche se gli abbonamenti sono in discesa di circa 500 € negli ultimi anni. Il giornale viene spedito a circa 225 indirizzi con un abbonamento di 5 euro annui. Nei prossimi due numeri sarà inserito il bollettino e si proverà con la formula “regala un abbonamento a un tuo amico”. La lista degli abbonati è diminuita a causa dei decessi e della crisi per cui in tanti non versano più l’offerta e sono stati depennati. Domenica 31 sarà la giornata destinata alla raccolta abbonamenti sul piazzale di S. Nicola di Sestri.Prossima spesa sarà quella di acquistare una piegatrice, poi, al netto di tutte le spese, la rimanenza sarà destinata in un progetto di Millemani.

TAm Tam

Nino ne spedisce, con grande successo, 12.000 copie settimanali con articoli che riguardano tutta Italia e tante sono le telefonate che arrivano per segnalare appuntamenti, per cercare lavoro, offrire mobilia varia, ecc….

Casa Speranza

  1. Modesto invita a fare un weekend da Suor Marisa, a Casa Speranza, in Romania facendo riferimento a Marco e Francesca Baiano che sono reduci da un recente viaggio a Campina dove Suor Marisa si trova ad avere a che fare con una cinquantina di ragazzi dai 5 ai 18 anni difficilmente gestibili insieme e,soprattutto , senza alcuna prospettiva. Il futuro per questi ragazzi, una volta raggiunta la maggiore età,, è infatti quello di finire in un carcere, in un manicomio oppure in una strada. Per questi bambini è importante, pertanto, secondo Suor Maris, frequentare famiglie che gravitino attorno al mondo rangers o millemani affinchè questi ragazzi  possano nutrire , a loro volta, il desiderio di farsi una famiglia. Non è possibile fare adozioni perché proibite dal Tribunale di Bucarest, mentre sarebbero molto utili questi affidi per tempo limitato anche per instaurare un rapporto di amicizia con i ragazzi.

Missione  Camerun

Quest’anno si punta sullo zainetto vuoto (800) da sistemare in valige da 32 Kg ciascuna ( il cappellano dell’aeroporto chiuderebbe un occhio sul peso delle valige) , due per ogni volontario che andrà in Africa. Padre Gregorio resterà in Camerun fino alla fine di gennaio, al momento abbiamo fatto 50/60 sostegni di adozione, che, dopo un colloquio con Padre Renato,  andranno mantenuti perché saranno gestiti da Pamela, l’insegnante della scuola di Bafut con la quale siamo in contatto. Da Genova, Rumo e Spoleto partiranno alcuni volontari alla fine di marzo per una decina di giorni.

Casa  Rumo

Fabrizio illustra la situazione facendo notare che, oltre a quello che ci hanno regalato in beni materiali, i Rangers e Millemani  hanno investito 226.200,00 euro nella casa . Ai fornitori dobbiamo ancora pagare 4.620. Ogni anno entro il 30 giugno ogni gruppo versa 7.000 euro per estinguere il prestito senza ipoteca. I 4620 verranno pagati a breve grazie a quote anticipate da Sestri e Torino. In estate vi sono state sorprese negative perché, mancando ancora l’agibilità, sono stati pagati 2 ingegneri per 2.500 euro (spesa non preventivata). Le carte per agibilità dovrebbero essere pronte a breve. Rimane in piedi il mutuo che comporta 2.500 per Maddo, 2000 per Sestri e Collegno, 500 per Spoleto e 100 per Rumo. Tecnicamente e finanziariamente la casa è a posto. Dobbiamo solo cercare di dare una struttura stabile alla casa per mantenerne la finalità per cui è nata.

E’ necessario, pertanto, creare una fondazione dove si scriva che quella casa deve mantenere lo scopo per la quale è stata costruita. E’ stata fatta una bozza di statuto per blindare l’utilizzo della casa per coloro che la usano. La bozza è pronta; da Trento hanno sollevato obiezioni perché pare che il “Trentino” abbia un ruolo marginale. Si dovrà andare a Trento per parlare con chi dovrà mettere il timbro.

L’aspetto finanziario quest’anno è stato positivo perché lo sforzo di canalizzare su Sestri il 5 per mille è stato utile e proficuo, le adesioni sono più che raddoppiate per cui il discorso è passato.

La casa costa all’incirca 4.500 euro all’anno per assicurazione, manutenzione bombolone e cucina, ecc…

Dai campi di luglio saltano di solito fuori  3.000 euro, ad agosto la casa è stata utilizzata da un gruppo parrocchiale di Cavareno  che ci ha dato 2.600 €: queste due entrate  pagano le spese vive.

Per estate prossima dovrebbe essere pronta la fondazione e si potrebbe dare la casa a più gruppi ed utilizzare le entrate per mantenere la casa facendovi tutti i lavori necessari e in questo modo non si graverebbe più sui gruppi. Al’interno della fondazione ci vuole qualcuno che se la prenda a cuore, indagando, ad esempio  se l’imu è da pagare oppure no (imu costa 1820), piuttosto che individuare i vari lavori necessari.  Il prestito alla Banca Prossima va pagato fino al 30 giugno del 2021.  Il 5 per mille si potrebbe usare come cesoia per tagliare il debito da pagare.

Prato due sono 25.000 metri quadri andrebbe acquistato accorciando i tempi per poter fare la bonifica anche perché aumentano i bambini ma i responsabili sono sempre meno.

Dopo la cena nella “Taverna Mody” si è affrontato il tema “camion”Genova e Spoleto sottolineando come l’usura dei mezzi non consenta di continuare a mantenerli. Anche se il camion Genova si facesse riparare ,dopo l’incidente di giugno, resterebbe sempre un mezzo vecchio che si potrebbe guastare da un momento all’altro. E’ fermo da giugno e bisognerebbe decidere cosa farne anche perché l’assicurazione grava totalmente sui ragazzi, mentre le riparazioni vengono fatte annualmente da un benefattore non senza pochi problemi! A Spoleto il camion serve da agosto a dicembre, per il resto dell’anno è sempre fermo. Si valuta se tenerne solo uno, nonostante quello di Spoleto non sia messo tanto meglio rispetto a quello di Genova, ma l’opzione viene scartata anche perché a dicembre servirebbe sia a Genova che a Spoleto. Altra ipotesi è quella di rottamare quello di Genova e di noleggiarne uno quando occorra anche se, considerando l’uso che ne facciamo, è un po’ rischioso. Sembrerebbe che la maggioranza sia favorevole a farlo demolire puntando o su quello di P. Carlo che è un furgonato, oppure sulll’acquisto di uno più piccolo, oppure sistemare il portapacchi sui vari pulmini in modo da caricarvi sopra gli stands (Spoleto ha comunque il problema di trasportare il 6×6). Non si è giunti a nessuna decisione .

Abbiamo parlato poi del campo famiglie e di come riuscire a coinvolgere famiglie nuove che gravitano in questo mondo, in fondo abbiamo una bella casa che merita di essere vissuta soprattutto da chi si è impegnato tanto per acquistarla. Proposta di fare un campo primavera come millemani a Rumo proprio per organizzare il campo, per stare insieme e conoscerci meglio e fare dei lavori alla casa. Idea approvata!!!!

Domenica 11 ottobre

Appuntamento ore 9.30 alla Maddonetta per programmazione attività, ore 11 S. Messa, ore 12 continuazione programmazione, ore 13 pranzo e saluti.

Programma attività.

Ncst 2015;

3-6 dicembre 2015 Sestri, 11-13 dicembre Maddonetta, 9.13 dicembre Spoleto, 18-20 dicembre Collegno

Campo neve 2015 dal 29 dicembre al 2 gennaio a Bardonecchia aperto alla direzione rangers

Campo Primavera adulti di Millemani: 23-24-25 aprile a Rumo per stare insieme, per organizzare insieme il campo famiglie e per fare lavori alla casa.

Campo Primavera Rangers dal 22 al 25 aprile in luogo da decidersi.

Pasqua a Casa Speranza: dal 25 al 28 marzo per direzione e nuova direzione.

Feste del Volontariato: 13-14-15 maggio Maddonnetta, 10-11.-12 giugno 2016 Collegno, 15-18 giugno Sestri, dal 30 agosto al 3 settembre Spoleto.

Campo lavoro: 1-2-3 luglio a Rum

Sabato 9 luglio: “Sagra Mare e Monti” a Rumo, dall’8 al 15 luglio campo famiglie, dal 15 al 22 luglio campo rangers Maddo e Collegno, dal 22 al 29 luglio campo rangers Sestri e Spoleto

GMG dal 28 al 31 luglio a Cracovia dal Papa.

Ncst 2016: 2-3-4 dicembre Maddo, 8-11 dicembre Sestri, 16-18 dicembre Collegno, 7-11 dicembre Spoleto.

Author: Padre Modesto Paris

Share This Post On