Oggi grande festa per gli sposi! A Rumo nella nostra casa!

Oggi grande festa per gli sposi.  Michela e Federico hanno deciso di “sposarsi” anche qui a Rumo nella nostra casa: E’ proprio il caso di dire che il primo amore non si scorda mai. Rumo per i due sposi e molto di più che un paese o una bella casa: E’ per loro, come per molti, il posto dove si è scoperto le emozioni, le prime simpatie. E’ il posto dove da piccolo si è sperimentato la gioia nel dare, della dedizione. E per molti sestresi anche  la soddisfazione nel lavoro duro. I campi lavoro erano campi di lavoro vero, duro, faticoso e spesso eroico. I sei anni fatti come parroco a Sestri mi hanno dato una carica che ho portato poi anche a Spoleto e a Collegno. Ma oggi è la festa a Rumo per i due sposi. Nella lettera cha Padre Carlo ha letto al vostro matrimonio scrivevo: “vi aspetto a Rumo con i vostri vestiti di oggi” E voi oggi site venuti: grazie. Oggi  la storia del topolino e i gatto è tremenda, perché mi ricorda tanti fatti tristi. E’ un gioco. Quello di mandare gli altri a rischiare e noi dietro seduti ad aspettare.  Quel vaso di rose buttato dal quinto piano come regalo, è di moda. Per fortuna che se uno vuole nella vita si può far circondare da persone sincere. E’ quello che succede nel mondo rangers e in millemani. C’è un isola che c’è sono le nostra sedi la nostra casa qui a Rumo. Si vive meglio, si respira serenità, anche se piove si ride. E’ un mondo che c’è e come! e dobbiamo difenderlo, da ladri e briganti. Mi rendo conto la mi fortuna di vivere in questa isola felice. Anche le nostre sedi sono  isole felici. Dipende molto da noi! Da come ci svegliamo la mattina, dal nostro sorriso, dal nostro ascolto, dal nostro modi di fare. In questi ultimi campi ho scoperto che per molti è normale, è scontato, tutto questo. Ma non è così. Ciascuno deve mettere il suo mattone per costruire questa casa serena. Per fortuna che il Signore semina in ogni gruppo giovani capaci di amare un po’ tutti non tutto a uno. E’ quello che ho visto in questi anni ai campi e alla riunioni in Michela e Federico: mai una volta appiccicati a ostentare il loro amore. Forse anche per questo  si sono spesati in chiesa e si vogliono bene. Un esempio per molti giovani che non sanno  controllare il loro istinto vendendolo poi come amore che amore non è! Il vangelo parla dei soldi dati ai soldati per raccontare la grossa bugia. Ma cari rangers la verità non si vende ne si compra. Come l’amore ne si vende ne si compra. I soldi per verità e amore non servono ma spesso ci stordiscono travolgendo amore a verità.  Basta leggere i i giornali un giorno, sfogliateli e la sorpresa è sconvolgente. Quanti giovani vivono nella falsità della vita e nessuno gli aiuta. Ricordo la vasca dei pesci alla Maddo, sporca sozza, nera. Un giorno mi sono deciso: Ho pescato i pesci e gli ho messi in un grande secchio. Ho pulito la vasca e gli ho rimessi nell’acqua pulita. Il giorno dopo vado a vedere e la mi sorpresa è stata vedere tutti i pesci morti. Sono rimasto stupito. Poi ho pensato molto il motivo, Quei pesci erano abituati a vivere in acqua sporca! Che lezione di vita, quante volte davanti a certe persone ho pensato a quella vasca di pesci. Ma chi vive nella sincerità, nell’amore vero cerca acqua pulita. E vive nel pulito. Vive ad occhi aperti, con il sorriso, senza occhiali da sole con le nuvole. Non ha paura di farsi vedere nelle sue fragilità o limiti.  E questo l’augurio per Federico e Michela per il loro matrimonio, la loro famiglia che è un po’ la nostra famiglia.  Ma l’augurio va a tutti voi, ciascuno può costruire la propria vasca pulita. Noi rangers, noi millemani ce la mettiamo tutta e tante volte succede: vero Michi  e Fede?

matrmonio

Author: Padre Modesto Paris

Share This Post On