Rangers GRMp… La gioia sarà una caratteristica…e ponti…

La gioia sarà una caratteristica del nostro gruppo. La dimostreremo con il canto, nei rapporti di amicizia e nell’accoglienza reciproca” Statuto Rangers al n° 5. La foto dice questo. I nuovi responsabili  riescono ad intercettare i canali per le emozioni di gioia vera, semplice e pulita. Anche andare al cinema tutti insieme, con i responsabili, diventa un momento forte per costruire “rapporti di amicizia”. Basta poco per sorridere se si va d’accordo, si si cerca “l’accoglienza reciproca” se prima di me ho messo te! Un sogno che ho fatto lunedì sera  nella sede del GRS con la riunione con il GRM è stato quello di vedere fra 10 anni gli happyness di Sestri e della Maddo insieme a mangiare la pizza alla Fiumare e una sabato anche insieme al cinema. Creare comunità non solo alle riunioni, o ai campi estivi ma anche oltre.  Dove questo funziona le cosa vanno meglio, i rapporti diventano più sinceri, l’aiuto diventa naturale e l’ascolto anche. «Abbattere muri e costruire ponti». Questo il messaggio che sta uscendo dal Sinodo a Roma sulla famiglia. E di “ponti” ne abbiamo costruiti tanti ma tanti ancora ne rimangono, anche molto piccoli. La “due giorni” che inizia sabato e continuerà, da come ho capito, fino a domenica alle 17 sia per i rangers che per millemani, sarà ugrmpna grande e unica occasione per risistemare e costruire vari “ponti”. 

Author: Padre Modesto Paris

Share This Post On