Settimana comunitaria (24-30 marzo 2014) in convento al Santuario della Madonnetta!

 

“Io non ho finito” abbiamo cantato al bivacco delle direzioni Rangers lo scorso 15/16 marzo a Lucca. Ebbene sì noi della direzione GRM non abbiamo finito, anzi siamo appena all’inizio nonostante tutti i nostri anni di esperienza nel gruppo. Per sancire questo “nuovo inizio” abbiamo deciso,quest’anno, di fare una nuova esperienza: settimana comunitaria in convento alla Madonnetta dal 24 al 30 marzo.

indovina chi

Una settimana in una famiglia di 15 persone: dodici della direzione GRM, P.Modesto, P.Eugenio e Lorenzo, uno studente che già da tre anni vive alla Madonnetta. Si è creata fin da subito un atmosfera di condivisione, di armonia e di spirito di famiglia..quante emozioni! Durante le giornate ognuno andava a scuola, chi invece al lavoro, chi riusciva faceva pranzo in convento e poi l’appuntamento per tutti alle 19.30 per i vespri ai quali, solo due giorni, sono state unite anche due riflessioni su S. Agostino grazie a P.Eugenio sui “Cinque livelli dell’anima” ai quali è stata ispirata la struttura del Santuario. Martedì abbiamo anche avuto la fortuna di poter festeggiare la ricorrenza dell’apparizione della Madonna a P. Carlo Giacinto, la quale gli ha mostrato in che modo doveva essere realizzato il santuario.

Durante le varie sere, poi,ci sono stati tanti momenti organizzati dalle diverse fasce d’età: cineforum con la visione del film “The Help”, la visita al “campo base Don Piero” in Via Lorenzo Stallo in cui 5 ragazze,che esercitano servizio civile per la Caritas e fanno vita comunitaria, ci hanno raccontato la loro esperienza, poi una riflessione sulla struttura delle riunioni settimanali dei bambini e dei ragazzi con occasione di dibattito e condivisione di nuove idee e la penultima sera un’altra tematica dal titolo “Why? Perché essere Rangers” in cui abbiamo potuto riflettere,attraverso una caccia al tesoro e un video, sul “perché” essere Rangers e sul significato del volontariato.

Nel weeekend abbiamo avuto la grande possibilità di svolgere due esperienze forti.

La prima il sabato presso l’istituto “Opera Giosuè Signori” del Righi in cui sono ospitate donne con differenti ritardi mentali che vengono accudite ed aiutate svolgendo vita di comunità. Come Rangers abbiamo fatto animazione pomeridiana con balli di gruppo, giochi e un laboratorio in cui abbiamo costruito braccialetti. L’emozione è stata forte, tante di queste “ragazze” ci hanno chiesto di tornare per stare insieme a loro: alle volte magari non ci rendiamo conto di quante persone hanno bisogno di noi…anche a due fermate di funicolare dalla Madonnetta! Sarà l’occasione per aprire un bel percorso insieme!gaslini

La seconda attività è stata domenica: dopo la S.Messa per il 50esimo di P. Eugenio a S. Nicola delle ore 11.00, tutti sul Ducato destinazione Gaslini! Insieme all’associazione de “Il Porto dei Piccoli (ONLUS)” (www.ilportodeipiccoli.org), che ogni giorno si occupa di svolgere attività ludico-didattiche e non solo per i piccoli ricoverati dell’ospedale Gaslini di Genova, e insieme all’associazione AMRI ONLUS (Associazione per le malattie reumatiche infantili – www.amri.it) che svolge animazione presso il reparto di reumatologia del Gaslini, abbiamo svolto attività,attraverso giochini e canzoncine, in tutti i reparti. Siamo stati divisi in piccoli gruppi capitanati da uno degli operatori delle associazioni ed ognuno di noi non ha dovuto far altro che essere se stesso e offrire ai bimbi il meglio di sé.

L’emozione più grande si ha nel vedere come riescono a divertirsi anche quei bimbi che non riescono a parlare o che hanno difficoltà di deambulazione…si nota subito come abbiano voglia di sorridere, come ti cercano con lo sguardo e, proprio in quel momento, riesci ad incrociarti con occhi pieni d’amore che ti portano a intensificare ancor di piú il tuo impegno nel servizio che stai svolgendo.

“Ama e fa ciò che vuoi” ha detto S. Agostino e penso proprio che sia vero. Se tornando a casa, su quel pulmino, tra le mille risate e battute senti di aver dentro una grande forza “è l’amore che è la forza che fa vivere e lottare per chi ci crede ancora…”(“Dentro noi c’è una forza” – Gen Rosso).

Camilla

 

 

 

Author: Cami Bajano

Rangers GRM

Share This Post On