Tutte le foto del Camerun! Clicca il link Google Drive!

DSC00351P. Modesto, Andrea, Enrica, Antonio e Nonno Luciano si sono recati a Bafut, nella missione dei Padri Agostiniani Scalzi, per il 4° anno! Tutte le foto dell’esperienza a questo link:

https://drive.google.com/folderview?id=0B4yi_2Lyi0SLaTBZRUNydUdaU0k&usp=sharing

 

Qui l’articolo di Padre Modesto:

Scrivo da Bafut in Camerun. E’ domenica sera tutto tace e buio vero. Dopo le 18 cala il silenzio ed è meglio rimanere in convento. Alle 18 arriva il guardiano con pila e una pistola fatta a mano da lui. Gli 850 astucci hanno fatto felici gli 850 bambini delle scuola di Bafut, di Maccanico, di Agip e di Allori. Qui regna una pace e una tranquillità che ti mette il cuore e la mente a posto. Enrica si è fatta i capelli alla camerunense. Parla un po’ di inglese e conosce tutti. E’ il secondo viaggio. Andrea parla inglese in maniera sicura e attacca con tutti e tutte. Antonio di S. Nicola di Genova ha progettato con P. Gregorio i pannelli sulla chiesa e dar luce a convento, chiesa e strada. Poi il mitico Nonno Luciano. Di notte si sveglia per fare gli aeroplani per i bambini che impazziscono a tutte le ore. Io cerco di moderare anche perché siamo tutti di parola facile. Per ora tutti bene, anzi siamo tutti guariti da tosse, raffreddore e altro. Altro che paura di prendere malattie! P. Renato verrà con noi in Italia e andrà a Spoleto. Oggi una piccola pioggia e tutti erano felici. Mangiamo con i tre Padri e una decina di seminaristi: riso, patate, polenta e oggi a cena pasta al pomodoro con platano fritto. La notte chi non dorme per il gallo che canta dalle 24, chi per la campane alle 4 e 30, chi per i rumori in camera. Se volete vedere le foto andate su questo sito www.millemani.org e ci sono tutte e in tempi stretti visto che la luce per ora non è mancata se non per poche ore e internet funziona. Nino come sapevo fa un lavoro preciso e costante. Domani ultimo giorno poi martedì mattina partiamo per Duale poi Parigi poi Genova. La tentazione di rimanere è forte, anche perché mi rendo conto del lavoro prezioso che un sacerdote può fare qui a Bafut e nei villaggi. P. Eruwin fa un lavoro prezioso con i seminaristi e nell’orto. Lo scorso anno hanno festeggiato il 70 anni dell’inizio della evangelizzazione della diocesi di Bamenda. E pensare che qualcuno mi aveva consigliato di non fare questo viaggio. Come si fa a dire a questi bambini che la scusa dell’ebola o del terrorismo, non si veniva! Mi riprometto di tornare magari con più valigie e di 32 Kg se ci interessiamo con la Air France. Nonno Luciano ha già deciso che si fermerà più tempo. Inizierò subito la raccolta e con astucci e con piccoli regali e magari anche con i vestitini. Ora un grazie forte a quanti in Italia hanno contribuito alla raccolta degli astucci e alle adozioni e a offerte varie. La nostra presenza qui anche solo una settimana è preziosa e per la comunità dei Padri e seminaristi e delle centinaia di bambini. Ora a dormire perché fra un ora canta il gallo e dopo le campane.

Author: Cami Bajano

Rangers GRM

Share This Post On