Chi siamo

Informazioni CAMPO ESTIVO 2020

Posted by on 6:08 pm in #CasaSogno, Collegno (TO), Fondazione P.Modesto, Madonnetta (GE), Mondo Rangers, News, Padre Modesto Paris, QUI Romania, Sestri (GE), Spirito Rangers, Spoleto, Suoni & Colori | Commenti disabilitati su Informazioni CAMPO ESTIVO 2020

Informazioni CAMPO ESTIVO 2020

Questa lettera è rivolta a tutti i ragazzi che hanno seguito le riunioni di quest’anno, e anche a tutti coloro che, per motivi vari non hanno potuto restare in stretto contatto col gruppo.

A causa dell’emergenza coronavirus quest’anno non potremo andare a Rumo per svolgere i campi estivi e visto il divieto di fare assembramenti siamo stati costretti a pensare a un’alternativa ONLINE.

Il campo si svolgerà:

Per il GRMP e il GRSP (Collegno e Spoleto) dal 20 al 26 luglio,

Per il GRM e il GRS (Madonnetta e Sestri) dal 27 luglio al 2 agosto.

Ci saranno appuntamenti giornalieri:

  1. Pillola del mattino: un’immagine, frase o videomessaggio… e video della scenetta giornaliera.
  2. Attività proposta: può essere un gioco o una sfida, chi vorrà partecipare dovrà inviarci un video in cui la svolge.
  3. Riunione telematica: ogni giorno o ogni due giorni (verrà comunicato dai responsabili) si farà una breve riunione di 20-30 minuti, useremo la piattaforma Google Meet perché non pone limiti di tempo e non richiede di scaricare nulla.
  4. Fuoco: la sera caricheremo su YouTube il video del fuoco.

Come ogni anno manterremo la divisione per turni (quest’anno: GRM con GRS e GRSP con GRMP) che ci permetterà di non avere chat e riunioni intasate e di dare a tutti lo spazio di partecipare. Per cui apriremo due canali YouTube distinti e ogni turno di campo avrà svolgerà indipendentemente le proprie attività.

Ogni gruppo creerà una chat WhatsApp con i genitori in cui verranno inviati i video/immagini e tutte le informazioni per le riunioni e le attività giornaliere. Chiediamo per cortesia di non intasare la chat con troppi messaggi ma piuttosto di scrivere in privato ai responsabili, in questo modo sarà più facile per tutti recuperare i link e i messaggi inviati dai responsabili.

I video saranno inoltre caricati su Youtube (in seguito vi manderemo i link ai canali) per permettere a ognuno di guardarli quando preferisce. A fine giornata verrà inoltre caricato un video riassuntivo in cui verranno inseriti i video dei ragazzi che parteciperanno ai giochi e alle sfide.

Chiediamo di partecipare il più possibile alle riunioni e ai giochi, questo permetterà ai bambini di avere un contatto coi responsabili ed è l’unico modo che abbiamo di farli comparire nel diafilm del campo.

I responsabili vi chiederanno di comunicare gli indirizzi dei ragazzi e provvederanno a consegnare maglietta e libretto del campo, contenente racconti, vangeli del giorno e giochi.

Nei prossimi giorni riceverete un modulo da compilare per autorizzarci a pubblicare i video dei ragazzi su YouTube, Facebook e sul sito movimentorangers.com

Per eventuali domande non esitate a contattare i vostri responsabili !

Risotto agli asparagi infallibile dello chef del campo

Posted by on 9:22 pm in Collegno (TO), Mondo Rangers, News, Spirito Rangers | Commenti disabilitati su Risotto agli asparagi infallibile dello chef del campo

Risotto agli asparagi infallibile dello chef del campo

Oggi vi proponiamo un primo piatto semplice, veloce e gustoso, il risotto con gli asparagi. Gli asparagi sono una verdura di stagione da marzo a metà giugno (quindi approfittatene finché potete!), piena di vitamine e minerali e dal gusto delizioso. Il sapore pieno e delicato di questo piatto vi conquisterà, e data la semplicità nel cucinarlo avrete una ricetta facile e veloce sia per quando non avrete voglia di cucinare, sia per quando vorrete fare colpo sui vostri invitati. Iniziamo!

Tempo: 30 min

Difficoltà: Facile

Gusto: Superbuono!

Ingredienti per una persona

  • Un pugno di riso (dipende dalla fame)
  • 15 asparagi piccoli o 8-10 se più grandi
  • 400ml brodo allungato
  • Mezzo bicchiere di vino bianco
  • Mezzo scalogno (o cipolla)
  • Burro
  • Parmigiano (occhio se usate il pecorino, rischia di essere molto salato)

Procedimento

1. Iniziate a preparare il brodo. Se usate un brodo già pronto usate metà acqua e metà brodo, se usate il dado sciogliete metà dose. Sempre meglio fare un risotto poco salato che uno immangiabile. Il sale potete aggiungerlo sempre dopo. Una volta pronto il brodo, mettetelo a scaldare fino a bollore e poi lasciatelo da parte. Quando ci servirà sarà tiepido al punto giusto.

2. Con il brodo da parte preparate gli asparagi. Se sono grandi potete sbollentarli un paio di minuti (ma senza stufarli). Se sono più piccoli potete usarli direttamente crudi. Si cuoceranno insieme al risotto. Lavateli e tagliateli a dadini, lasciando le punte da parte

3. Prendete una grossa fetta di burro, lasciatela fondere in una padella antiaderente (che è quella dove cuocerete il risotto) e appena inizia ad imbrunirsi gettate le punte degli asparagi. Lasciatele cuocere a fuoco basso per un paio di minuti finché non saranno più piccoline e più scure. Questo ci darà un contrasto tra il morbido del riso e il croccante delle punte di asparago

4. Mettete da parte le punte cercando di lasciare più burro possibile nella pentola, tagliate a rondelle lo scalogno e mettetelo a sfrigolare con il burro che resta. Fuoco sempre basso per il soffritto. Appena inizia ad ammorbidirsi e vedete che è circa a metà cottura aggiungete il riso. Lasciate soffriggere per un altro minutino o due in modo da far tostare il riso. Se manca burro e vi sembra che stia bruciando potete aggiungere un pochino di burro o di olio. In genere non serve. Lasciate il fuoco basso e, importantissimo, non bruciate lo scalogno. Se bruciato lascerà un gusto amaro impossibile da togliere.

5. Appena il riso sarà tostato è ora del vino. Aggiungete mezzo bicchiere di vino bianco (non troppo freddo, consiglio di tirarlo fuori subito e lasciarlo scaldare un po’). Lasciate evaporare. Se tutto va bene dovrete vedere il riso impastarsi un pochino, se non succede aggiungete ancora due gocce. Il vino dà dolcezza e rotondità al piatto, è importante metterne il giusto.

6. É il momento degli asparagi. Aggiungeteli al riso e versate un goccio del brodo tiepido che avevate messo da parte. Il riso deve stare a bagno ma non deve annegare nel brodo. Questo principio dovrete considerarlo per tutta la cottura. Si aggiunge un po’ di brodo fino a coprirlo, poi si lascia asciugare. Rinse and repeat fino a cottura ultimata. Fuoco medio e girare spesso. Continuate così finché i chicchi di riso avranno una colorazione uniforme, saranno cresciuti di dimensioni e all’assaggio saranno belli al dente. Se manca brodo o sentite che il risotto è già molto salato potete aggiungere acqua al posto del brodo. Troppo sale e potete buttare tutto il contenuto della pentola nel cestino. Ricordatevi: un po’ di brodo > fare asciugare > un po’ di brodo > fare asciugare. Mescolate nel frattempo. Il risotto non attacca tranne che se lo lasciate cuocere senz’acqua. Non è un procedimento difficile ma è facilissimo distrarsi.

7. Uno o due minuti prima della fine della cottura preparate del parmigiano reggiano grattugiato fine. Vi servono le dosi? Un quintale. Più ce n’è, meglio è. Iniziate a grattare. Quando sentite che il riso è prossimo ad essere cotto (ricordate che il risotto resta al dente, non è riso bollito!), aggiungete il formaggio e fate mantecare per un minuto, finchè il risotto da crema diventa crema filante.

8. Fermatevi un secondo. Avete cucinato un capolavoro. Datevi una pacca sulla spalla e contemplate per qualche istante il profumo che esce dalla pentola. È ora di impiattare. Mettete il risotto nel piatto, aggiungete le punte di asparago tenute da parte all’inizio e, se volete, date ancora una grattata di parmigiano. Nient’altro, non dovete aggiungere olio, spezie, sale, nulla. Il vostro risotto è pronto per essere mangiato. Godetevelo!

E se vi è piaciuta questa ricetta (voglio dire, a chi non piacerebbe?) condividetela con i vostri amici e se riuscite mandateci qualche foto dei vostri risultati. Presto metteremo altre ricette, diteci cosa vi piacerebbe imparare a cucinare! Chissà, un giorno anche voi potreste essere gli chef del campo!

Il Miracolo della Vita

Posted by on 6:49 pm in #RestoaCasacon, Collegno (TO), Madonnetta (GE), Mondo Rangers, News, Padre Modesto Paris, Spirito Rangers | Commenti disabilitati su Il Miracolo della Vita

Il Miracolo della Vita

In questo video un pensiero del GRMP e Di InsiemeXCondividere, in occasione della S.Messa in ricordo di Padre Modesto Paris.

La funzione si svolgerà il 31-maggio-2020 alle ore 18:00 al santuario della Madonnetta, Genova e verrà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook Movimento Rangers per evitare assembramenti ma permettere di partecipare a chiunque fosse interessato.

#RestoaCasacon le Canzoni Rangers

Posted by on 2:00 pm in Mondo Rangers, News, Spirito Rangers, Suoni & Colori | Commenti disabilitati su #RestoaCasacon le Canzoni Rangers

#RestoaCasacon le Canzoni Rangers

I Rangers e la musica:

Ebbene sì, oggi parleremo della specialità di Suoni e Colori, la musica!
La leggenda narra che i membri dello staff viaggino sempre con un jack-jack in mano (e non stiamo parlando del bambino de Gli Incredibili) per potersi collegare a tutti gli amplificatori che incontrano o meglio che scarrozzano in giro alle attività Rangers, castagnate o campi che siano.

In quali occasioni ascoltiamo la musica?
La musica ci serve come sottofondo alle pentolacce e alle giornate, accompagna i balletti agli spettacoli, trasmette lo spirito Rangers alle feste del volontariato e molti dei nostri giochi la richiedono.
Al campo estivo la giornata inizia con la sveglia a suon di pentole sbattute o con musica a tutto volume capace di risvegliare tutta Rumo (anche se alcuni responsabili sembrano esserne immuni). Prima del momento, in cui leggiamo la storiella del giorno e durante la messa cantiamo tutti assieme, accompagnati dalla chitarra.
Nell’arco della giornata poi ci sono occasioni per ballare tutti assieme: mentre i personaggi si preparano a entrare in scena o mentre aspettiamo che il comitato cucina finisca di preparare la cena.
Durante i campi del GRM si aggiunge l’Isa-Boom, con Isabella che ci insegna a ballare, con un’energia contagiosa che sembra non avere età.

Le playlist:

Per rispondere a tutte le nostre esigenze, sono state create due playlist su Spotify e se foste interessati, nell’articolo troverete i link, non c’è nulla da scaricare.
Abbiamo pensato che vi facesse piacere entrare in atmosfera Rangers, ascoltando la nostra colonna sonora anche se in quarantena, lontani dalle nostre sedi e dai verdi prati di Rumo, per vivere anche i momenti difficili col sorriso sulle labbra e aspettando il ritorno alla normalità.

Una playlist viene aggiornata in primavera e in prossimità del natale ed è stata pensata appositamente per le feste del volontariato, contiene a seconda della stagione tutti i classici canti e canzoni di natale oppure le migliori canzoni estive.

Link Playlist QUELMC/NCST: https://open.spotify.com/playlist/718ijM4zIiwinVi5nYkgdw?si=9EreMxQ7T-yM2GhwrgLnqA

La seconda invece è dedicata ad animare le giornate dei campi estivi e a far ballare i Rangerini. Riempirla non è stato semplice, lo staff S&C non è noto per la sua agilità e tantomeno per una passione per la danza, eccezion fatta per i Bans, per i quali abbiamo un’abilità innata. Dopo ore e ore di sondaggi presso i responsabili, siamo riusciti a mettere tutti d’accordo con una raccolta di circa 250 brani: possiamo trovare le colonne sonore dei migliori cartoni animati, il meglio della musica dance e elettronica moderna, l’amato/odiato reggaeton, le canzoni dei nostri musical, alcuni classici della musica italiana e per non farci mancare nulla, pure un po’ di sano Rock.

E i balli di gruppo? E i Bans? Non potevamo escluderli!
Sono i balli più amati da ogni Rangers: Choco-latte, Plug and play, Mr. Mascherina, Smack… e poi ci sono i classici Macarena, Bomba, Mueve la colita…
Insomma non ci facciamo mancare niente.

Link playlist Campo: https://open.spotify.com/playlist/1WwSN4R2E50u08BzVaXOLQ?si=5S_yokLNT86bzFcqLw_uDg

Per concludere vi ricordiamo che siamo attivi ogni giorno su praticamente tutti i social: Facebook, Instagram, YouTube e pure Twitter.

Buona fase due a tutti!

#Restoacasacon… Il GRM!

Posted by on 7:19 pm in News | Commenti disabilitati su #Restoacasacon… Il GRM!

#Restoacasacon… Il GRM!

Pian piano ci si avvicina alla fase conclusiva di questa quarantena che ha portato tutti noi a sentirci isolati e lontani dagli altri; anche la speranza di poter riabbracciare tutti i membri del gruppo al più presto, sembra non essere svanita completamente , ma purtroppo, per adesso, le riunioni continuano virtualmente da due mesi a questa parte.

Nonostante il difficile periodo, anche i bambini devono continuare ad impegnarsi in ciò che sanno fare, coltivando il loro talento, ma anche in ciò in cui sono più deboli. Proprio per questo motivo, gli happiness, hanno mandato ai loro responsabili un video in cui facevano la cosa che sapevano fare meglio. Il bello è stato che, ognuno di loro, ha mandato una cosa diversa, dimostrando a tutti il loro talento!

Come tematica, gli happiness più o meno, hanno affrontato il tempo: passato presente e futuro. Come concetto di fondo, il tempo è come un dono che non va sprecato, perchè non tornerà mai più indietro e quindi va vissuto al meglio.
Il passato non si cancella e non è modificabile, ha una grossa influenza su di noi ed è importante ricordarci delle nostre esperienze positive e negative perchè ci hanno reso ciò che siamo oggi.
L’attività al riguardo è stata chiedere ai ragazzi di raccontare degli aneddoti sul passato di alcuni oggetti: La spada, ha combattuto molte battaglie per la libertà della città e dello spadaccino, è stata utilizzata molte volte ma è contenta quando riesce a svolgere il suo intento senza spargere sangue.
Il Cuscino: vecchio e morbido è sempre bello da vedere perchè anche se impolverato è legato a tanti sogni e ricordi.
Il presente è l’attimo fuggente, il mio oggi, come sono adesso. Possiamo dividere il tempo in : tempo per me, in cui coltivo i miei hobby e le mie passioni, tempo per gli altri durante il quale aiuto chi mi è vicino e chi si trova in difficoltà.Studiare con gli amici in videochiamata, aiutare in casa, fare grigliate in giardino o in terrazzo, giocare da soli o coi fratelli, serate cinema con la famiglia, cucinare e disegnare, sono alcune attività che svolgono i ragazzi in questi giorni.
Il futuro è la meta che si ha davanti, il tempo nel quale i sogni o le paure si realizzeranno, è un tempo incerto e non si possono fare previsioni sicure a riguardo. Anche questo, quindi, può essere diviso in tempo per me e tempo per gli altri. Per me devo capire quali sono le mie ambizioni e i sogni per il futuro, capire cosa mi piace fare e che persona voglio essere. Per gli altri devo, crescendo, conoscere tante persone diverse di cui solo alcune resteranno nella mia vita a lungo, mentre altre saranno solo di passaggio.

Gli happiness più, hanno realizzato un cartellone, il cui scopo era quello di portare alle persone del proprio condominio un po’ di gioia e semplicità “contagiandole di felicità”, attraverso una frase che potesse dare loro speranza o mettere semplicemente allegria.

Gli help, come i responsabili, sono stati messi a dura prova da questo periodo e si sono trovati a dover “vedere l’invisibile per compiere l’impossibile”. Ma praticamente poi, com’è possibile ciò? E’ stata proprio l’impossibilità di fare le riunioni fisicamente a costringere ognuno di noi ad adattarsi a quelle a distanza. Occorre innanzitutto, non farsi “spaventare” dall’invisibile, ovvero dalla mancanza delle attività: deve essere, invece, il nostro punto di forza e di partenza per creare quell’ impossibile che, al momento, facciamo difficoltà anche solo ad immaginare.

E’ una sfida grossa quella che richiede il gruppo in questo momento, ma solo la forza che siamo in grado di darci a vicenda, può aiutarci a vincerla e ripartire. Ancora. Più forti di prima.

cartellone HAPPINESS PIU’
disegno presente\futuro HAPPINESS PIU’ O MENO

#RestoaCasacon… i ricordi!

Posted by on 9:08 pm in #RestoaCasacon, Collegno (TO), Mondo Rangers, News | Commenti disabilitati su #RestoaCasacon… i ricordi!

#RestoaCasacon… i ricordi!

Finito di pranzare i tre ragazzi, si accorsero che il sole stava già calando e l’aria si faceva sempre più fresca.
Durante la notte si fecero accompagnare all’aereoporto per prendere il primo volo disponibile per il Camerun e fare così una sorpresa ai bambini, sicuramente curiosi, di ascoltare i racconti dei ragazzi.
Giovanni si portò qualche merendina per il viaggio da condividere con i suoi amici, in stile rangers, Francesca e Luca portarono invece alcuni regali per i bambini: qualche gioco da tavolo e dei libri da leggere in lingua italiana.
Quando arrivarono notarono subito il cambiamento climatico e iniziarono a coprirsi il capo con dei foulard colorati.
Fortunatamente riuscirono a trovare un passaggio da una coppia molto gentile, che aveva appena accompagnato il figlio all’imbarco per un viaggio scolastico.
Una volta arrivati presso i centri dove alloggiano i bambini, tutti corsero incontro ai nostri viaggiatori, accogliendoli con balletti e canti tipici del luogo.
C’era una gran festa nonostante la situazione fosse molto difficile.
Alla sera, presa la legna e acceso il fuoco, si riunirono attorno e iniziarono a raccontare mille storie del loro viaggio, di Padre Modesto e di tutti i ragazzi che avevano incontrato nel loro percorso.
Consumato un pasto e dopo aver insegnato ai nuovi arrivati un nuovo balletto, pensarono di ricreare il campo estivo costruendo delle tende fatte di foglie e rami.
Passata la notte, abbracciati stretti stretti, si svegliarono con i primi raggi caldi del sole che filtravano tra i ramoscelli.
I ragazzi raccontarono ai bimbi di quante volte venivano svegliati in piena notte per essere accompagnati in bagno, delle tante volte avevano dovuto portare, con il materassino, dei bambini fuori dalla tenda perchè non volevano alzarsi e di quante volte ci fossero dei bimbi che si risvegliassero dalla parte opposta delle tende.
I bambini scoppiarono tutti a ridere e chiesero ai ragazzi di restare lì con loro per raccontargli altre storie sul mondo rangers.
Francesca, Luca e Giovanni non esitarono ad accettare la loro proposta; ed è così che il viaggio, incominciato dal Trentino, finì.

#restoacasacon…. Millemani InsiemeVola

Posted by on 6:45 pm in News | Commenti disabilitati su #restoacasacon…. Millemani InsiemeVola

Questo periodo difficile ci trova a farci domande: la prima:” cosa avrebbe fatto Modesto in questo momento?”
Uno dei suoi motti era “..poter dire io c’ero”!..
E insieme si vola ha cercato di fare questo: esserci.

1. Tra di noi con piccoli messaggi quotidiani scambiati su wathsapp; a volte buffi, a volte di riflessione;

2. Con la città, continuando il servizio alla Mensa della Misericordia;

3. Con il Movimento riproponendo il brano di” Chiamati a trasformare il mondo” in un piccolo video che ha visto protagonisti ragazzi e adulti;

4. Ora che siamo a maggio, mese dedicato alla Madonna, con i rosari… ogni martedì alle 21 ci colleghiamo per recitare inSIeme (e lentamente, per via di rispettare i tempi delle connessioni di tutti) il santo Rosario.

Come piccoli obiettivi futuri: metter in cantiere piccoli filmati-testimonianza che avranno come protagoniste le associazioni che di volta in volta saranno protagonisti dell’aiuto concreto: Croce Rossa territoriale, Protezione Civile , volontari della distribuzione dei pasti,e così via…
E sulla scia della domanda iniziale, cercheremo altre iniziative da portare avanti!

#Restoacasacon…IL GRMP! pt.2

Posted by on 2:33 pm in Collegno (TO), Mondo Rangers, News | Commenti disabilitati su #Restoacasacon…IL GRMP! pt.2

#Restoacasacon…IL GRMP! pt.2

I giorni passano, resta sempre piu’ difficile rimanere sereni in questa situazione.. ma menomale che esistono i Rangers!
Abbiamo sempre detto che i Rangers non sono un’alternativa del “Oggi non so che fare e quindi vado a riunione”.. Non per questo essere un Rangers non è da tutti. Per essere un Rangers bisogna avere impegno, costanza, voglia di fare.. insomma siamo chiamati a trasformare il mondo. Ma non c’è bisogno di fare chissà quale grande gesto, bastano le piccole cose semplici, le attenzioni, in cui soprattutto ora ci stiamo accorgendo  di quante cose abbiamo dato per scontato ma che in realtà hanno sempre avuto un ruolo e un valore immenso.


Gli orsetti arcobaleno (5 anni) ci tengono a far le riunioni il piu’ possibile simili a quelle di quando si andava in sede, infatti, dalle prossime riunioni si inizierà anche a fare merenda insieme. Per quanto riguarda la tematica, stanno per concludere quella di Big Hero 6, iniziata a Gennaio, dove hanno affrontato valori come l’amicizia, il coraggio, la positività, il perdono.. Parole non da poco, e che messe in atto.. Anche i piccoli possono fare cose grandi.

Gli Happiness stanno affrontando una tematica sul periodo che stiamo vivendo e su ciò che dobbiamo affrontare, abbiamo riflettuto sulle difficoltà e sul coraggio. I bambini hanno inoltre fatto un calendario in cui ogni giorno scrivono qualcosa di bello che hanno fatto in casa e a riunione ci confrontiamo e ci diamo idee a vicenda: un Rangers non lo si è solo in sede o nelle rispettive attività, ma anche nella vita!  


Gli H+/- hanno continuato le riunioni con una nuova tematica. Ad ogni riunione la Radio Rangers metterà in ascolto una canzone.. per ora sono andate in onda “Ho bisogno di Credere” di Fabrizio Moro nella speranza che ognuno di noi sia sempre alla ricerca della Fede perché ti da’ la forza di camminare anche quando siamo a pezzi. La Fede intesa come bussola per non perdere mai la strada.
 “Essere umani” di Marco Mengoni per avere il coraggio di essere umani, il coraggio di aiutare, confortare, ascoltare e di togliersi queste maschere che la vita a volte ci porta ad usare. E come dice il testo “Ti ricordo che non siamo soli a combattere questa realtà”  la famiglia Rangers sarà sempre a fianco di ognuno di noi, proprio come in questa situazione.
“Grazie mille” di Max Pezzali, che ci ha fatto rendere conto di quanto siamo fortunati e che dovremmo sempre piu’ spesso fermarci a ringraziare. Perché tutto ciò che ci è stato dato non è dovuto, ma donato. Un ringraziamento, un inno per tutte le piccole cose che rendono la nostra vita migliore. Poi abbiamo anche creato una scatola, dove poter metterci tutti gli oggetti, che ci ricordano le rispettive canzoni per avere un segno concreto di ciò che abbiamo interpretato dalle canzoni.

Gli Help a partire dallo scorso hanno iniziato un nuovo percorso insieme, una nuova sfida che stanno affrontando vicini anche se lontani, piu’ che mai. L’intenzione dei responsabili era quella di iniziare ad andare alle riunioni dei piu’ piccoli, a piccoli gruppetti, nelle riunioni di maggio. Ovviamente in questa situazione siamo stati obbligati a cambiare un po’  i nostri piani all’ultimo, ma abbiamo pensato a un piano B senza scoraggiarci. In questo ultimo mese di riunioni, saranno proprio gli Help, ogni venerdì , a creare un foglio, una tematica, dei giochi per un’ipotetica riunione Happiness. E’ un’emozione unica vedere come il seme che si ha piantato e curato con dedizione inizia a fiorire e a fare frutti!

Anche la Direzione sta ritagliando dei propri momenti per poter riflettere, momenti in cui condividere i propri pensieri, ci si racconta agli altri,  cosa che non dovremmo mai smettere di fare.. perché siamo UN’UNICA DIREZIONE.
Anche noi Direzione come Millemani InsiemeXCondividere abbiamo dato un contributo alla nostra Parrocchia.. Inoltre abbiamo fatto una donazione al Sermig! Perché non c’è gioia piu’ bella di donare e poter far felice qualcuno..Il segreto della felicità è prendersi cura della felicità altrui per questo “Abbiate il coraggio di essere sempre felici”(Papa Francesco).

Riunone Happiness
Riunione Happiness

Momento Direzione

#RestoaCasa con.. i ricordi!

Posted by on 7:30 pm in #RestoaCasacon, Madonnetta (GE), Mondo Rangers, News | Commenti disabilitati su #RestoaCasa con.. i ricordi!

#RestoaCasa con.. i ricordi!

Arrivati a Boccadasse, Paola, una delle millemani racconta ai tre viaggiatori quanto fosse stato complicato fare la spesa siccome non sapevano se ci sarebbe stato abbastanza cibo per tutti, ma Luca interviene spiegando che per fortuna non avevano quasi mai avuto questi problemi e inizia a raccontare una delle molte avventure che ha vissuto durante il campo nella cucina Matilde.Una volta avevano trovato ” l’ariosto in cucina e così iniziarono a metterlo in qualsiasi piatto, e nonostante ciò, era piaciuto a tutti quel tocco di Ariosto in più. Ci racconta anche di quell’epica volta in cui trovarono delle birre lasciate dal campo famiglia. C’è chi sostiene che i piatti si trasformino in prelibatezze quando c’è Mattia ai fornelli, e chi invece dice che il miglior cuoco mai visto ai campi dei ragazzi sia Umberto. Ma noi per voi abbiamo un ricordo leggendario: tre giovani sono riusciti a comporre una torre di bicchieri dal pavimento al soffitto della cucina Matilde.

Vi sfidiamo a rifarlo!

#restoacasacon… i ricordi

Posted by on 3:42 pm in #RestoaCasacon, Mondo Rangers, News | Commenti disabilitati su #restoacasacon… i ricordi

#restoacasacon… i ricordi

Prima di arrivare a Boccadasse passarono dalla sede per vedere come stessero andando i preparativi per la Piadinata, la serata che ci sarebbe stata quella stessa sera.
Appena arrivati videro che era quasi tutto pronto e quindi Francesca, Luca e Giovanni aiutarono a fare le ultime cose… mentre stavano attaccando gli ultimi addobbi con Marco, Luca trovò una vecchia foto di 13 anni fa ed esclamò :”che ricordi!”, Francesca gli chiese cosa avesse trovato tra gli addobbi  Luca rispose che al fondo della scatola c’era la foto del suo primo campo estivo dove c’era ancora Andrea, un ragazzo che ora non viene più ai rangers, e che era stato proprio lui ad invitarlo a riunione…Giovanni rispose che anche lui aveva conosciuto i rangers grazie ad un suo amico e che però, per fortuna, lui veniva ancora…anche Francesca si ricordava molto bene come aveva conosciuto i rangers e racconta che lei li aveva conosciuti  grazie a Federica che ai tempi era la sua maestra del post-scuola, Marco intervenne spiegando che il suo ingresso ai rangers  faceva molto ridere, Luca curioso gli chiese di raccontarlo e allora Marco rispose che quando era piccolo c’era una rangers,Elisa, che faceva da babysitter a lui e ai suoi fratelli e anziché portarli al parco li portava a riunione happiness e ci divertivamo talmente tanto che abbiamo deciso di partecipare.
Subito dopo Millemani chiamò Francesca dicendole che li stavano aspettando e che la mappazza era pronta, allora lei, Luca e Giovanni salutarono e, con il languirono alla bocca, andarono verso Boccadasse.